Lipari: GdF a Canneto, unità cinofile e legalità tra i banchi di scuola

15 marzo 2017 Notizie Eolie

Fumetti e slogan accattivanti ci hanno fatto addentrare in un groviglio di temi e problematiche piuttosto lontani dal lessico infantile. Un monologo di Brignano, un estratto dell’esilarante Qualunquemente, cartoon popolati dai celebri baschetti verdi antiterrorismo….ci hanno aiutato a “masticare” e assimilare i bocconi amari di un’Italia funestata da falsificazioni fiscali, tasse eluse, scontrini dimenticati, disservizi a catena che ricadono sui piccoli risparmiatori.

Alla famigerata domanda “PERCHÉ PAGARE LE TASSE?” i bimbi, veicolati dai brillanti “operatori di sicurezza“, hanno capito quanti svantaggi arreca la tentacolare piovra dell’evasione, strozzando giustizia, economia, assistenzialismo….In un global village tutto economy e consumismo non poteva mancare il momento riservato al fenomeno della contraffazione, piaga dilagante soprattutto nelle nostre aree meridionali e che, in zone povere del Pianeta, danno luogo a lavoro nero e sfruttamento minorile. Momento cult e “ipergradito” della mattinata: la lezione simulata con i cani antidroga, punto d’incontro tra efficienza e tenerezza a quattro zampe. Indescrivibile l’emozione dei bimbi nel seguire le prodezze dei valenti segugi anticrimine che, a suon di BAU e ringhi, smascherano sinistre piste illegali.

Dietro quelle severe divise, quindi, i cari amici Finanzieri celano compiti e responsabilità di enorme delicatezza. Compiti imprescindibili per permetterci di vivere e agire nel segno della piena legalità. L’ABC della FINANZA?

Legalità non è mera speranza! Vuol essere un sicuro obiettivo una certezza, un punto di arrivo.
Non confondiamoli con SUPEREOI sono uomini, vivono tra NOI.

Gianluca Veneroso