Jean Todt in vacanza alle Eolie

24 agosto 2011 Notizie Eolie

È stato amministratore delegato della Ferrari SpA e direttore generale della Scuderia Ferrari, celebre team di Formula 1. Si è dimesso da a.d. il 18 marzo 2008, ma ha mantenuto la carica di consigliere di amministrazione sino al 17 marzo 2009. Il 23 ottobre 2009 è stato eletto presidente della FIA dal Consiglio Mondiale. Ha esordito sportivamente come pilota e successivamente co-pilota nei rally con la squadra Peugeot-Talbot prima di ritirarsi nel 1981 e venire assegnato a ruoli direttivi dalla stessa Peugeot con l’incarico di preparare il modello 205 Turbo 16 per il Campionato Mondiale Rally del 1984. Inizialmente il progetto faticò ad affermarsi, ma riuscì poi a vincere il campionato nel 1985 e nel 1986; contemporaneamente sotto la gestione Todt le vittorie per Peugeot si allargavano a diverse serie, ai rally africani come la Parigi-Dakar (quattro volte), alla Pikes Peak International Hillclimb, alla 24 Ore di Le Mans (due volte) e al Campionato del Mondo Sport Prototipi vinto nel 1992. Nonostante i risultati e l’insistenza di Todt, Peugeot preferiva però non entrare a gareggiare in Formula 1 e così nel luglio 1993 accettò il ruolo di direttore alla Scuderia Ferrari che veniva da una sequenza di anni difficili ed era sotto la nuova presidenza di Luca Cordero di Montezemolo. Grazie anche all’arrivo di Michael Schumacher dalla Benetton insieme a Ross Brawn e al tecnico Rory Byrne la Ferrari si è poi trasformata nella squadra più vincente del campionato vincendo il titolo costruttori ininterrottamente dal 1999 al 2004 e quello piloti con Schumacher dal 2000 al 2004. Con l’aumentare degli incarichi per Luca di Montezemolo (all’epoca presidente non solo di Ferrari ma anche di FIAT e della Confindustria) Todt è stato promosso a direttore generale dell’azienda e successivamente (ottobre 2006) ad amministratore delegato, pur mantenendo il controllo operativo della squadra corse sino alla stagione 2008: al suo posto subentrerà Stefano Domenicali. Lo stesso Todt avrebbe preferito Michael Schumacher, ma l’ex pilota ha rifiutato l’incarico. Il 17 marzo 2009 lascia ufficialmente e definitivamente la Società Ferrari dopo aver ricoperto anche le mansioni di CEO e di responsabile per la Ferrari in Asia. Ha inoltre recitato insieme a Michael Schumacher nel film Asterix alle olimpiadi. La Repubblica Francese ha assegnato a Todt la sua principale onorificenza, la Legion d’Onore. Il figlio Nicolas è attualmente direttore della squadra ART Grand Prix nella serie GP2 e manager del ferrarista Felipe Massa. Il 23 ottobre 2009 viene eletto presidente della Federazione Internazionale dell’Automobile vincendo sul rallista finlandese Ari Vatanen ottenendo 135 voti contro i 49 del suo avversario e 12 schede non valide. Dal 10 marzo 2008 viene nominato Ministro Plenipotenziario della Repubblica di San Marino presso la Repubblica Francese. Onorificenze Commendatore Ordine al merito della Repubblica Italiana – nastrino per uniforme ordinaria Commendatore Ordine al merito della Repubblica Italiana — Roma, 22 ottobre 2002. Di iniziativa del Presidente della Repubblica. Grand officier della Legion d’Onore – nastrino per uniforme ordinaria Grand officier della Legion d’Onore Laurea Honoris Causa in Ingegneria Meccanica presso l’Università degli Studi di Firenze nel 2004 Laurea Honoris Causa in Ingegneria Aerospaziale presso l’Università Federico II di Napoli nel 2005Stromboli – Avvistato Jean Todt su uno yacht.

{loadposition simply468x60}