Alicudi: si trova qui la scuola piu’ piccola d’Italia, ha solo 3 alunni

11 giugno 2014 Notizie Eolie
 
Per raggiungerla, dalla terraferma, servono 3 ore di aliscafo.
 
Ed è questo il viaggio che ogni giorno fanno le tre maestre della scuola elementare.
 
Solo una, Teresa Perre, ha scelto di vivere sull’isoletta.
 
Lei che, venendo da Milano, ha amato quella terra e i suoi alunni così tanto da diventare poi negli anni un guida per tutti. La maestra.

{loadposition banner2}

 
Colei che ogni giorno apre la scuola, che si trova su una splendida terrazza al 300esimo scalino di Alicudi, con affaccio mozzafiato sul mare, per i suoi tre unici studenti: Mirko, Valentino e Gabriel. Gli unici bambini in un paese di appena 50 anime.
 
Sembra una favola ma è la realtà. Peraltro senza lieto fine: quando questi tre bambini cresceranno, la scuola non riaprirà più.

IL DOCUMENTARIO SULL’ISOLAUna realtà, quella della scuola di Alicudi, tanto particolare e suggestiva da aver ispirato L’ultimo giorno, un documentario prodotto da ZaLab e dal Museo del Cinema di Stromboli.

 
L’autore e regista, Alberto Bouglux, ha dedicato il film alla scuola di Alicudi ma parla a tutte le realtà scolastiche italiane. “
 
Un film documentario dedicato a tutti i maestri e le maestre che si battono quotidianamente per difendere il diritto dei bambini a una scuola moderna, creativa e democratica, reso possibile da un rapporto unico di collaborazione e fiducia con L’istituto Scolastico Lipari 1 da cui dipende la scuola di Alicudi”.

UNA MAESTRA CREATIVA E MODERNA La scuola raccontata da Bougleux è una scuola di frontiera, una realtà viva e affascinante che rischia l’estinzione ma che, con il suo esempio, rappresenta la scuola italiana con tutta la sua forza e la sua voglia di resistere, nonostante tutto.

 
E la maestra Teresa rappresenta un po’ tutte quelle maestre italiane che sanno essere creative e moderne, ovunque, anche in un paesino isolato dal mare, con appena 50 abitanti e una comunità scolastica fatta da tre piccoli studenti.
 
Agli antipodi rispetto alle classi-pollaio tipiche della scuola italiana, quelle in cui la maestra deve cercare di instaurare un contatto con ognuno dei suoi 30 e più alunni in classe. Realtà difficili, entrambe, che si reggono sulle spalle dei docenti e della scuola. Le riprese del film sono iniziate nel 2011 e terminate nel 2014, ma per ultimare i lavori di montaggio e post-produzione ora il docu-film è su Verkami.com in piena raccolta di fondi.

Lorena Loiacono