Festa di San Lorenzo

16 marzo 2011 Eventi e tradizioni

Verso l’anno 1100 alcuni profughi provenienti da Amalfi giunsero a nord di Salina dove si stabilirono per sempre,diedero alla zona il nome di Malfa , portarono con loro anche una effige di San Lorenzo che era il protettore della loro citta’, in conseguenza a questo, divenne il patrono di Malfa, la chiesa parrocchiale è dedicata a questo giovane martire del terzo secolo, il santo è raffigurato con una graticola in mano in ricordo del suo martirio sul rogo avvenuto a Roma nel 258 su ordine dell’imperatore Valeriano.

Una vecchia e suggestiva leggenda che si tramanda nelle generazioni racconta che il 10 agosto chi scava nella terra a mezzogiorno in punto ci trovi della carbonella che ricorda il martirio di San Lorenzo, suggestiva la processione del santo che sfila per le vie del paese.

A Malfa è una ricorrenza molto sentita, le famiglie si riuniscono un po’ come a Natale, è talmente sentita che a Melbourne in Australia dove sono emigrati tantissimi malfitani , si fecero arrivare dall’italia una statua del loro patrono in modo da potergli rendere omaggio e da averlo vicino.

Chiesa San LorenzoAltare chiesa San LorenzoStatua San Lorenzo