Vulcano:rapina a mano armata all’ufficio postale

17 agosto 2013 Salina News - Eolie News

 

Al momento non è possibile quantifcare l’importo, anche se si ritiene abbastanza consistente, considerato che si è nel periodo clou della stagione estiva. Si parla di circa 10 mila euro. Giornalmente difatti l’incasso viene prelevato, cosi’ come era stato fatto la vigilia di ferragosto. Altri 10 mila euro dovevano essere in cassaforte, ma per quel che è trapelato non sarebbe stata aperta percè occorrevano almeno 15 minuti. E il rapinatore ha preferito non rischiare. Insieme ad un’altra persona che faceva da palo, i due sono fuggiti e avrebbero lasciato l’isola a bordo di un gommone. Scattato l’allarme a Vulcano si sono mobilitati i carabinieri.

I militari dell’arma hanno anche fatto scattare le ricerche con l’ausilio di una motovedetta e di due gommoni.

I controlli sono stati estesi a tutte le isole delle Eolie.Sull’isola di Vulcano sono sbarcati il responsbaile dell’Ufficio Operazione di Filiale di Messina Francesco Barbera, insieme ad alcuni funzionari per le prime verifiche.

L’ufficio è rimasto chiuso. Dovrebbe riaprire domani sabato. Non è la prima volta che l’Ufficio Postale di Vulcano viene rapinato. In precedenza era accaduto circa otto anni fa con esito favorevole.

I due malviventi in località Piano dall’unica impiegata Paola Ferlazzo si fecero consegnare 6 mila euro.

Altre rapine nella banche di Lipari. L’ultima il 20 agosto dello scorso anno al “Monte Paschi” di Lipari. Bottino: 50 mila euro. Dei due rapinatori con parrucca, si sono perse le tracce. ( Notiziario delle isole Eolie)