Salina Festival CineMareMusica 2011

16 luglio 2011 Salina News - Eolie News

Direttamente dalla terra di emigrazione per antonomasia, l’Africa, una regina dell’african soul per la prima volta in tour in Europa e in Italia: Dudu Manhenga, artista internazionale, star in molti stati dell’Africa sub-equatoriale e attivista per i diritti delle donne. Il 30 luglio a Santa Marina Salina.

Ancora tradizione, il 28 luglio nella Piazzetta delle Palme a Rinella, con la melodia e l’elettronica di “Arie di Sicilia”, percorso sonoro attraverso le melodie raccolte sul campo dal 1800 ad  oggi. Arie di Sicilia nasce dal progetto di due artisti siciliani, Oriana Civile e Maurizio Curcio, che hanno attinto a tutte le fonti disponibili, dalle antiche trascrizioni alle vecchie registrazioni.

Salina Festival, come sempre, si estende anche alle arti visive e propone diversi interessanti appuntamenti:

Direttamente da “Un Mare di Cinema 2011”, festival cinematografico promosso e organizzato dal Centro Studi e Ricerche di Storia e Problemi Eoliani di Lipari, il 25 luglio a Rinella saranno proiettati i film vincitori del concorso “Eolie in video”.

  • Proiezione  del documentario“Il colore del vento” di Bruno Bigoni, 2010. Il documentario racconta il viaggio di una nave mercantile nel Mar Mediterraneo. Marinai che vivono sull’acqua la maggior parte della loro vita, che si perdono nel mare per scoprire donne, uomini e città, per cogliere e raccontare le diverse realtà del Mediterraneo, incrociando popoli e culture, intrecciando passato e presente.
  • Nella stessa giornata che vedrà l’incontro del CNR con il pubblico dedicato alla relazione tra energia e rifiuti, è il 26 luglio a Palazzo Marchetti a Malfa con la proiezione  del film  “Waste land” di Vic Muniz, 2010. Documentario toccante e unico, pluripremiato in tutto il mondo, racconta l’esperienza dell’artista che ha trascorso due anni nella più grande discarica del mondo in Brasile. Dai rifiuti Muniz ha creato opere che ha poi venduto, devolvendo i proventi all’associazione dei raccoglitori..

La mostra fotografica “Il mio luogo dell’anima” di Melo Franchina, propone a tutti una sosta per soffermarsi sullo sguardo delicato con cui Franchina, da poco scomparso, ha avvolto l’isola di Salina e le Eolie tutte. La  mostra inaugura il 25 luglio uno spazio permanente all’interno del Centro Culturale di Rinella.

L’ambiente, così prezioso per gli esseri umani, è come sempre nel cuore del Salina Festival con il Parco Acustico del Mediterraneo, originale applicazione di ecologiaSAM_0251 acustica, realizzato con la collaborazione  scientifica dell’Università Milano-Bicocca, dell’Accademia Teatro alla Scala di Milano,  con il CNR-ITAE di Messina, e il FKL – Forum per il paesaggio sonoro, associazione senza scopo di lucro.

Quest’anno, il Parco Acustico propone:

  • “Mare di Suoni in Action Painting” con Cinzia Fiaschi, il 27 luglio a Punta Megna, Rinella. Il paesaggio sonoro dell’isola di Salina diventa la  suite musicale “Salina Soundscape 24H”, colonna sonora della performance di action painting, improvvisazione tra la musica e la pittura, in un connubio originale tra suoni live e gesto pittorico danzato. La performance è realizzata in collaborazione con l’Accademia Teatro alla Scala.
  • Acqua di mare”, cena-degustazione il 29 luglio, al Rapa Nui di Santa Marina Salina, con una serata dedicata a un’originale cena-sensoriale. Lo chef Cesare Battisti e la sommelier Federica Fabi suggeriranno, attraverso originali alimenti realizzati con l’acqua di mare e accostati ai vini del territorio, come vivere un’esperienza sensoriale. Con il patrocinio dell’Assessorato Provinciale all’Agricoltura di Messina Assessore Maria Rosaria Cusumano, dell’Enoteca Provinciale di Messina e di Slow Food Valdemone Messina.
  • Energia dai rifiuti ? Incontro con il pubblico: Quale relazione concreta esiste tra energia e  rifiuti? Con Vincenzo Antonucci del CNR Messina e gli amministratori locali, il 26 luglio a Palazzo Marchetti, Malfa, una riflessione sulle opportunità attuabili, ma purtroppo ancora scarsamente programmate. A cura di Vincenzo Antonucci del CNR di Messina.

In linea con il tema dello sviluppo sostenibile, è la scelta di certificare l’evento con 100% energia pulita Multiutility, energia generata esclusivamente da fonti rinnovabili quali acqua, sole e vento, tracciata e garantita dall’origine.

IMG_2062Grazie a Multiutility S.p.A., azienda specializzata nel settore delle energie rinnovabili e del marketing ambientale, i consumi elettrici di Salina Festival 2010 sono stati certificati immettendo nella rete elettrica nazionale 50.000 kWh (fabbisogno energetico stimato per i  giorni della manifestazione) di energia proveniente da fonti rinnovabili.

Questa scelta, voluta dal direttore artistico Massimo Cavallaro, farà risparmiare 12.500 Kg di petrolio ed eviterà l’immissione in atmosfera di quasi 35 tonnellate di CO2. Il marchio 100% energia pulita Multiutility, registrato a livello europeo e regolato da rigido disciplinare d’uso, viene concesso solamente a chi condivide una scelta di rispetto per l’ambiente.

Come di consueto, il Salina Festival si concluderà il 31 luglio sulla Terrazza del Municipio di Santa Marina Salina, con la consegna del premio CineMareMusica dedicato a personaggi della cultura e dello spettacolo che hanno saputo portare nel mondo lo spirito mediterraneo delle Isole Eolie.

L’edizione 2011 lo assegna a Franco Scaldati, come riconoscimento per il suo impegno rivolto alla riformulazione del dialetto palermitano e l’attenzione al lavoro sul territorio, con i laboratori all’Albergheria, uno dei quartieri più degradati del centro storico di Palermo.

Nelle precedenti edizioni, il premio CineMareMusica è stato conferito a:

2006    Francesco Alliata, produttore della Panaria Film

2007    Paolo e Vittorio Taviani, registi

2009    Antonio Presti, fondatore Fiumara d’Arte

2010    Marcello Sorgi, giornalista e scrittore

 

Salina Festival 2011 è un progetto promosso da:

Comune di Santa Marina Salina – Comune di Leni – Comune di Malfa

Provincia Regionale di Messina – Regione Sicilia

Con la collaborazione artistica e scientifica di:

Accademia Teatro alla Scala

ITAE/CNR di Messina

Università Milano-Bicocca

 

Produzione e ufficio stampa:

Onde associazione culturale ondeinfo@fastwebnet.it +39 3356601216