I fratelli Taviani vincono l’Orso d’Oro al festival del cinema di Berlino

18 febbraio 2012 Salina News - Eolie News

Rebibbia.

Queste le parole di Paolo Taviani ” Grazie alle parole sublimi e semplici di Shakespeare questi detenuti sono tornati per alcuni giorni alla vita, giorni vissuti con grande passione. A loro va il nostro saluto”.

Vittorio Taviani ha aggiunto che gli sarebbe piaciuto “fare il nome di ognuno di loro che mentre noi siamo qua sotto le luci della rinbalta felici per questo premio, loro sono nella solitudine della loro cella”.

Paolo e Vittorio Taviani sono ormai due eoliani d’adozione, hanno una casa a Salina da decenni, precisamente a Lingua. Le musiche del film sono state composte da Giuliano Taviani e dal liparese Carmlo Travia , che si è avvalso della collaborazione del giovane Andrea Biviano anch’egli di Lipari.

Ai due registi le felicitazioni di SalinaLive per questo importante premio.

 Non possiamo non  menzionare  un altro successo per il cinema italiano, alla Berlinale, è stata la conquista da parte del film “Diaz. Non pulire questo sangue” del secondo premio del pubblico. Il film di Daniele Vicari ha ricevuto il secondo dei tre premi assegnati da una giuria di spettatori, con il primo che è andato al serbo “Parada” di Srdjan Dragojevic ed il terzo al brasiliano “Xingu” di Cao Hamburger. Il film di Vicari aveva ottenuto un grande successo anche da parte della critica.

{loadposition simply468x60}