Salina: cartoline dal mondo la mostra a Malfa a palazzo Marchetti di Astrid Mirabito

13 Luglio 2020 Senza categoria

Cartoline dal mondo

Cartoline dal mondo nasce da un viaggio in giro per il mondo, iniziato e concluso nell’isola di Salina.

È una mostra interattiva che coinvolge, interroga e fa sognare i  partecipanti.

La sua caratteristica principale è la dinamicità. L’elemento artistico, infatti, si distacca dal supporto e persino dal soggetto delle immagini per spostarsi ad un livello superiore ed astratto: l’immaginazione degli spettatori. I visitatori della mostra dovranno camminare lungo un percorso segnato da anonime foto sospese e scrivere,nella scheda che avranno a disposizione, i luoghi in cui credono siano state scattate le foto.

Dunque, non si limiteranno ad osservare immobili un’opera, ma interagiranno con  essa in maniera attiva ampliando l’immagine bidimensionale della cartolina, scavando nella memoria i ricordi ed associando le peculiarità dei paesaggi ad una certa zona del mondo. Non è strettamente necessario conoscere il luogo esatto ritratto dalle foto,
l’osservatore può optare per indicare la località generica che l’immagine gli riporta alla mente. L’autore, così facendo, interagisce direttamente con lo spettatore e la sperimentazione si estende al periodo successivo alla mostra: quante volte viaggiando per luoghi lontani da casa viene spontaneo dire “questo mi ricorda quello”?

È proprio vero che “tutto il mondo è paese”? Quanti scambieranno luoghi simili tra loro? Colui che
totalizzerà più punti riceverà in premio una stampa su tela di una foto scattata a Salina.
Però, sarà davvero chi riconoscerà più città ad uscirne arricchito o chi avrà sviluppato una
fantasia al di fuori dell’ordinario?

Astrid Mirabito

Astrid Mirabito è una venticinquenne di Salina che ha dovuto lasciare l’isola per motivi di studio. Negli ultimi cinque anni, la passione per i viaggi l’ha portata in giro per il mondo, infatti ha vissuto in Italia, Spagna, Inghilterra, Francia e Argentina.

Parla cinque lingue: italiano, inglese, spagnolo, francese e catalano.

Possiede tre lauree: laurea triennale in Lingue, Culture, Letterature, Traduzione, laurea magistrale in Economia e Gestione delle Arti e delle attività culturali e specializzazione in Gestión Cultural y Políticas Culturales.

Appassionata di letteratura ed arte, ha visitato molti musei venendo così a contatto con culture e forme artistiche molto diverse tra loro. Adora la fotografia ma, non avendo mai seguito dei corsi e non possedendo una fotocamera professionale, non si definisce una fotografa: “Fotografo semplicemente per immortalare la sensazione che mi
fa sentire più viva al mondo e condividerla con chi mi sta a cuore: l’emozione di vedere un posto nuovo per la prima volta.

Sogno di poter osservare sempre tutto con occhinuovi, come quelli di un bambino, come quelli del Piccolo Principe. Solo così posso tornare a casa, a Salina, e riscoprirla nel pieno della sua bellezza”.

inglese