Ultimni aggiornamenti sulla donna uccisa a Lipari la notte di Natale

25 dicembre 2011 Salina News - Eolie News

Intorno alle 22 sono giunti i carabinieri, i vigili del fuoco e il medico legale Venanzio Iacolino. Al momento si fanno solo ipotesi, anche perchè da parte degli investigatori non trapela nulla. La terribile vicenda ha turbato gli abitanti di Quattropani e in generale tutto l’Arcipelago. Come vedremo, per l’accaduto, indignazione è giunta dal resto d’Italia e anche dalla lontana Australia. Nelle Eolie ormai si è persa la pace. La gente è sgomenta. Cresce la preoccupazione e la tensione sociale. Stamane a Lipari sono giunti il sostituto procuratore del tribunale di Barcellona Mirko Piloni e una squadra dei carabinieri del Ris. Dopo tutti i rilievi che sono stati eseguiti nel garage e nell’abitazione (posti sotto sequestro), la salma della signora Biviano è stata trasferita nella sala mortuaria del cimitero di Lipari. Nei possimi giorni a Messina presso l’Istituto di medicina legale sarà effettuata l’autopsia. Alcuni parenti invece hanno raggiunto la locale stazione dei carabinieri per essere interrogati. Per gli inquirenti ogni indizio può essere decisivo per cercare di ricostruire l’accaduto. Al momento sembra una vero e proprio “giallo”, anche pechè presenta diversi lati oscuri. La donna viveva da sola. E’ probabile che l’uccisione sia avvenuta nel pomeriggio di ieri. La signora, celibe, ma con tanti parenti a Quattropani e anche a Salina. Subito si sono riversati nella casa di Area Morta. Fino a due anni fa aveva lavorato presso l’Hotel “Giardino sul mare” di Lipari. Ieri mattina era stata avvistata nel centro di Lipari. Aveva fatto la spesa di Natale e poi con la sua auto era risalita a Quattropani. Appena giunta a casa avrebbe notato qualcosa di strano. E lasciata l’auto, addirittura con le borse della spesa. A quel punto sarebbe stata colpita dagli ignoti ladruncoli che vi erano in casa. A dare l’allarme sono stati alcuni parenti di Quattropani.Tra i primi a telefonare il cugino Giacomo Alessi. La cugina, oggi era stata invitata per il pranzo di Natale. “Ho fatto una decina di telefonate – ha detto con gli occhi lucidi Giacomo Alessi che insieme a una decina di parenti e amici attende l’esito delle indagini fuori dal cancello di casa – e non rispondeva. La volevo invitare anche alla messa della notte di Natale a Chiesa Nuova. Ci siamo subito recati nella sua casa e l’abbiamo trovata morta all’interno del garage. E abbiamo lanciato l’allarme. Il garage era chiuso con il lucchetto. Il portone di casa aperto. Le stanze non erano a soqquadro. Solo un armadio un po’ aperto..

.”. La nipote Annamaria Alizzo stamane è giunta da Salina, esattamente da Pollara (Malfa) dove vive donnamorta55.jpginsieme alla sua famiglia: “Non volevo crederci quando i miei parenti mi hanno telefonato – ha commentato con le lacrime agli occhi – era una donna buona. Non aveva mai fatto del male a nessuno. Aveva lavorato per oltre 15 anni in un albergo. E con tanti sacrifici si era ristrutturata la sua casa…”. “A Quattropani negli ultimi due mesi vi sono stati una ventina di furti – ha dichiarato un giovane di Quattropani che non sa darsi pace per l’accaduto – per la crisi c’è gente esasperata. Si ruba anche per 300 euro, come è già piu’ volte accaduto, cosi’ tanta ormai nell’isola è la disperazione. Anche in questa vicenda non si poteva puntare a un “bottino cosistente” perchè non si trattava di una donna benestante. Aveva sempre fatto le pulizie in un albergo e da due anni era pensionata. Rimane un fatto gravissimo e davvero inqualificabile. Ormai le Eolie non si riconoscono piu’..”. “I furti nelle case e nei negozi – ha aggiunto un altro abitante di Quattropani – ormai sono all’ordine del giorno. A Quattropani, ma anche a Lipari centro, Canneto e Aquacalda. Non si può piu’ vivere tranquilli. Bisogna prendere atto di questa amara realtà…”. La nota ufficiale del comando provinciale dei carabinieri di Messina. Lipari – I Carabinieri indagano sulle cause del decesso di una donna di 62 anni, rinvenuta cadavere nel garage della propria abitazione. Intorno alla mezzanotte di ieri, in Lipari, i Carabinieri della Compagnia di Milazzo e quelli della locale Stazione sono intervenuti in quella via Area Morte, dove è stata rinvenuta cadavere la 62enne Eufemia Eufenia, nata a Lipari, pensionata. A segnalare il decesso della congiunta, alcuni familiari, che per primi hanno rinvenuto il corpo senza vita della citata 62enne all’interno del garage della sua abitazione. I Carabinieri, avuta notizia del ritrovamento del corpo della pensionata, sono prontamente intervenuti presso il garage di pertinenza dell’abitazione, dove sono stati eseguiti preliminari accertamenti.

{loadposition adsense468x60}