Lipari: si contano i danni del maltempo del week-end

17 ottobre 2011 Salina News - Eolie News

A Canneto brutta avventura per l’isolano Pierino Zaia: verso le 2 e 45, mentre da Lipari si stava recando nel proprio panificio di Canneto, uscendo dal tunnel di Monterosa, è stato quasi sommerso da fango e detriti venuti giù dalla montagna; per oltre un’ora è rimasto intrappolato. E’ stato soccorso ed è riuscito a liberare la propria auto grazie anche al tempestivo intervento del maresciallo dei carabinieri Roberto Russo e dell’ispettore della polizia municipale Anna Grazia Spurio. L’auto è rimasta danneggiata e Zaia ha già incaricato un legale per chiedere i danni alla Provincia. L’area all’uscita del tunnel (lato Canneto), al di là della frana, resta pericolosissima. Una ampia parte della montagna sovrastante è instabile. Identica situazione (all’altezza di San Leonardo) sulla provinciale che da Lipari conduce a Pianoconte e Quattropani. Un’ulteriore frana ha travolto nella notte l’autovettura di Tiziano Profilio nell’antica mulattiera denominata strada salita San Leonardo (Zinzolo alta). La giunta comunale di Lipari chiederà lo stato di calamità naturale. Lo ha annunciato il vicesindaco Giulio China che ieri allertato dal sindaco Mariano Bruno, unitamente al collega Corrado Giannò, ha subito effettuato una ricognizione. Al di là della pioggia torrenziale è opportuno però sottolineare che tutto ciò è anche frutto di uno stato di totale abbandono del territorio con torrenti invasi da qualunque cosa e non manutenzionati, così come le stradelle delle contrade.

{loadposition adsense468x60}