Lipari: alcune riflessioni da Milano

9 luglio 2012 Salina News - Eolie News

basta che il Comune dica: non abbiamo soldi, non sappiamo dove trovarli quindi non sappiamo come fare, pertanto Popolo pensaci tu! A quel punto anziché far disconoscere le cose, diventa notizia di dominio pubblico, allora ben venga un Comitato ma che lo stesso non sia etichettato di Marna corta, ma che sia Eoliano. Penso che se gli amici in Australia o sparsi nel mondo se sanno che siamo ridotti cosi male, la festa in parte la pagano loro, come del resto i cittadini delle varie frazioni compreso le altre isole contribuirebbero. Non disconosco le altre tre feste di San Bartolomeo, ma quelle hanno una loro storia e tradizione. Ma fateci la cortesia, La festa del Patrono del 24 Agosto è degli Eoliani e la stessa se serve richiede la partecipazione di tutti, che và dalla discussione e programmazione ivi compreso comitati e danari. Sottolineo a quello che mi ha detto tu disconosci i problemi del Comune che magari sono quelli riportati sopra: Ma prima dov’eri? Perché non lo avete fatto negli altri anni? E magari ora che sai perché anziché informare vorresti organizzare e essere il promotore? Ebbene, che gli Eoliani approfondiscano questa mia nota e che il Comune ci informi di come intende procedere per la festa del Patrono! I comitati li vediamo dopo! Poi se agli eoliani piace cosi e nasce questo comitato, dico ai miei paesani, NON DOVETE RINGRAZIARE NESSUNO E’ NESSUNO HA MERITI! Anzi servirebbero spiegazioni. Non pensavo che pure per la Festa del Patrono servissero volontari se cosi li posso definire. Aggiungo, che l’assessore Masini dia chiare spiegazioni a chi spetta organizzare la festa: Al Comune o a un comitato ristretto a un rione?

Daniele Corrieri

{loadposition simply468x60}