Isole Eolie: molte le ordinanze di demolizione

15 aprile 2012 Salina News - Eolie News

G.G., di Palermo. Avevano realizzato delle docce esterne in muratura e un battuto. Vulcano – Una ordinanza di rimessa in pristino dei luoghi è stata notificata a T.F., di Venezia. Aveva realizzato opere in difforrmità al progetto autorizzato: l’assenza dell’area di parcheggio, la realizzazlone di una finestra di modeste dimensioni, che lasciava presumere l’ampliamento del vano garage e una scala in muratura. Lipari – Una ordinanza di demolizione con rimessa in pristino dei luoghi è stata inviata a C.C e S.A. di Lipari. Avevano realizzato una discarica con terreno da diporto. Lipari – Una ordinanza di demolizione con rimessa in pristino dei luoghi è stata notificata a C.C., di Lipari. Aveva realizzato un corpo di fabbrica, una recinzione e due tettoie. Lipari – Una ordinanza di demolizione con rimessa in pristino dei luoghi è stata inviata a C.F.V. e M. D., di Messina. Avevano realizzato l’ampliamento di una tettoia. Filicudi – Una ordinanza di reitera demolizione con rimessa in pristino dei luoghi ditta è stata notificata a G.C., nativo di Roma e residente a Filicudi. Aveva realizzato abusivamente una tettoia e successivamente proceduto alla chiusura del terrazzo. I provvedimenti sono stati firmati dal diirgente Biagio De Vita, dal responsabile dell’Ufficio Illeciti Claudio Beninati e dal funzionario Angela Orto.