Ginostra: soccorso per lo skipper di Montezemolo

13 agosto 2013 Salina News - Eolie News

 

INTERVENTO CHIRURGICOLo skipper è stato sottoposto a un intervento da parte dell’equipe di chirurgia plastica. Sul gommone dei soccorsi è salito anche Montezemolo, che poi si è imbarcato sull’elicottero che ha trasportato il ferito nell’ospedale catanese.

LA NOTA PRECEDENTE – Lo skipper dello yacht di Luca Cordero di Montezemolo si è tranciato due dita mentre navigava al largo del villaggio di Stromboli. Una delle dita pare in modo irrimediabile.

L’incidente è accaduto mentre tentava di abbassare la scaletta di poppa.

Immediatamente è scattato l’intervento della guardia costiera.

Il tenente di vascello Cosimo Bonaccorso ha inviato un gommone che era in zona e in venti minuti il marittimo è stato soccorso e trasportato a Stromboli.

Sullo stesso battello, comandato dal maresciallo Mimmo Rosi si è anche imbarcato Montezemolo che si è complimentato con il pilota: “degno del miglior Alonso…”. Con l’elicottero del 118 è stato trasferito a Catania e ricoverato all’ospedale “Cannizzaro”.

Ospiti ed equipaggio – “mantenendo la calma”, testimoniano i presenti, hanno allertato prontamente il 118 e la Guardia Costiera accorsi in mare per prestare i primi soccorsi al malcapitato. Raccapriccianti i particolari: uno dei marinai a bordo ha recuperato prontamente dal ponte una delle due dita mozzate, conservandola immediatamente in un cestello del ghiaccio in attesa dell’arrivo dei sanitari.

Operazione che, però, avrebbe compromesso la possibilità di ricostruzione della falange interessata.

Nel frattempo da Catania si è alzato in volo l’elisoccorso dell’ospedale “Cannizzaro” che ha recuperato il comandante sulla terra ferma trasportandolo d’urgenza al pronto soccorso del nosocomio etneo.

A bordo anche il presidente Montezemolo, che ha voluto seguire personalmente tutte le operazioni. Il paziente è attualmente ricoverato all’interno della struttura.

(Notiziario Delle isole Eolie)

Lo skipper dello yacht del presidente della Ferrari Luca Corderola navigazione al largo di Stromboli, nelle Isole Eolie. L’uomo è stato potato con l’elisoccorso al Cannizzaro di Catania per essere operato. Anche Montezemolo si è imbarcato sull’elicottero che ha trasportato il ferito in ospedale. Lo skipper e’ attualmente sottoposto a un intervento chirurgico da parte dell’equipe di chirurgia plastica.  I medici hanno accertato un ”trauma grave alla mano destra con danno grave alle estremita’ delle dita”. L’intervento e’ stato eseguito dall’equipe di chirurgia plastica diretta prof. Rosario Perrotta. L’intervento e’ durato due ore per limitare la perdita di funzionalita’, ”che sara’ rivalutata prossimamente”.

CORRIERE.IT –  Brutto incidente per lo skipper dello yacht «Mahraba» del presidente della Ferrari Luca Cordero di Montezemolo: l’uomo si è tranciato due dita della mano destra, mentre abbassava la scaletta di poppa, durante la navigazione al largo di Stromboli, nelle Isole Eolie.

SOCCORSI – Immediatamente sono scattati i soccorsi: il 118 e la Guardia costiera sono giunti sul posto per aiutare l’uomo, che in poco tempo è stato portato a Stromboli a bordo di un gommone e poi trasferito nell’ospedale Cannizzaro di Catania con un elicottero dell’Elisoccorso.

INTERVENTO CHIRURGICO – Lo skipper è stato sottoposto a un intervento da parte dell’equipe di chirurgia plastica. Sul gommone dei soccorsi è salito anche Montezemolo, che poi si è imbarcato sull’elicottero che ha trasportato il ferito nell’ospedale catanese.

LA NOTA PRECEDENTE – Lo skipper dello yacht di Luca Cordero di Montezemolo si è tranciato due dita mentre navigava al largo del villaggio di Stromboli. Una delle dita pare in modo irrimediabile. L’incidente è accaduto mentre tentava di abbassare la scaletta di poppa.

Immediatamente è scattato l’intervento della guardia costiera. Il tenente di vascello Cosimo Bonaccorso ha inviato un gommone che era in zona e in venti minuti il marittimo è stato soccorso e trasportato a Stromboli. Sullo stesso battello, comandato dal maresciallo Mimmo Rosi si è anche imbarcato Montezemolo che si è complimentato con il pilota: “degno del miglior Alonso…”. Con l’elicottero del 118 è stato trasferito a Catania e ricoverato all’ospedale “Cannizzaro”.

Ospiti ed equipaggio – “mantenendo la calma”, testimoniano i presenti, hanno allertato prontamente il 118 e la Guardia Costiera accorsi in mare per prestare i primi soccorsi al malcapitato. Raccapriccianti i particolari: uno dei marinai a bordo ha recuperato prontamente dal ponte una delle due dita mozzate, conservandola immediatamente in un cestello del ghiaccio in attesa dell’arrivo dei sanitari. Operazione che, però, avrebbe compromesso la possibilità di ricostruzione della falange interessata. Nel frattempo da Catania si è alzato in volo l’elisoccorso dell’ospedale “Cannizzaro” che ha recuperato il comandante sulla terra ferma trasportandolo d’urgenza al pronto soccorso del nosocomio etneo. A bordo anche il presidente Montezemolo, che ha voluto seguire personalmente tutte le operazioni. Il paziente è attualmente ricoverato all’interno della struttura.

– See more at: http://notiziariodelleeolie.myblog.it/#sthash.oqh65DuX.dpuf