Condannato il comandante della nave che nel luglio scorso aveva riversato in mare sostante inquinanti nel mare di Lipari

20 gennaio 2012 Salina News - Eolie News

avrebbe causato per colpa lo sversamento di sostanze inquinanti altamente nocive nello specchio di mare antistante la zona portuale di Sottomonastero. I fatti si sono verificati nel luglio del 2011 quando un diportista in transito per le Eolie avvisava con tempestività la Capitaneria di Porto segnalando la presenza di una vasta chiazza giallastra maleodorante che galleggiava in quella zona a ridosso del porto. Intervenuti sul posto i militari del Circomare di Lipari constatavano che la sostanza oleosa proveniva dai serbatoi dalla nave denominata “Dolce Vita” di proprietà di una società francese che effettuava servizio charter per i turisti nelle isole Eolie. Gli stessi militari della Marina provvedevano ad effettuare rilevamento di campioni della sostanza sversata in acqua e contemporaneamente effettuavano dei prelievi a bordo della unità navale ormeggiata in quella rada e ciò al fine di analizzare e comparare il liquido della chiazza con le altre sostanze inquinanti presenti a bordo. I prelievi campionati venivano inviati all’Arpa che accertava la compatibilità tra il liquido presente in mare e quello ritrovato nei serbatoi nella nave La difesa dell’indagato – sostenuta dall’avv. Gaetano Pino – ha annunciato opposizione al decreto.(l.o.)

{loadposition adsense468x60}