Salina:rubrica della Biblioteca di Malfa- ” Intreccio eoliano di ricordi, tradizioni e antichi mestieri

13 marzo 2015 La Biblioteca Comunale di Malfa

 

La genuinità di ciò che oggi consideriamo, vetusto, antiquato, obsoleto o semplicemente passato, in realtà è Storia … storia degli avvenimenti, delle azioni e dei pensieri di popoli che ci hanno preceduto, che hanno portato avanti costumi, usanze, proverbi e insegnamenti, che possono essere ottimi bagagli di vita per ogni generazione, poiché hanno in sé princìpi eterni che arricchiscono chi li segue, che fortificano chi li conosce, preparandoci ad affrontare questo strano e illimitato percorso di generazioni chiamato “vita” .. “vita” degli antenati, che sono il passato, “vita” nostra, che siamo il presente, “vita” dei posteri, che saranno il futuro … un ciclo costante e perpetuo, che ci fa scoprire che la storia si ripete, fin quando Dio lo vorrà; quindi, è opportuno e saggio non farsi trovare impreparati”.

{loadposition banner2}

NOTA DI ANTONIO BRUNDU

Già da lungo tempo Italo Toni aveva in mente di pubblicare un libro sulle tradizioni isolane e sugli antichi mestieri dell’Arcipelago Eoliano, i quali suscitano, sempre, un fascino e un forte interesse che li rende attuali anche nella nostra società globalizzata e pervasa dalle nuove tecnologie. Ed ecco che l’autore, con il suo ottavo volume dato alla stampa nell’anno 2008 ( dopo avere trattato diversi temi nei lavori letterari precedenti sui fatti e avvenimenti passati e presenti dell’Eolie), ci fa conoscere e ci riporta alla mente aspetti inediti e recònditi della vita umana (usi, costumi e consuetudini), che hanno caratterizzato l’identità culturale e sociale degli abitanti nelle isole Eolie.

Si tratta, appunto, di attività agricole tradizionali e artigianali (caduti, ormai, quasi del tutto in disuso), che rivestono, però, un carattere peculiare ed etno-antropologico, dove vengono evidenziate la fatica e la soddisfazione dell’uomo, che trae dalla terra e dal lavoro delle sue mani il necessario per il proprio sostentamento; inoltre consentono di riscoprire e di assaporare antichi valori della cultura eoliana, che ci portano, attraverso un viaggio nel passato, a comprendere meglio il presente e a proiettarci, con maggiore sicurezza, verso il futuro. Italo Toni, con le sue descrizioni su questi argomenti, ci da una testimonianza diretta dell’ambiente socio-culturale isolano, perché esprime una realtà che lui stesso ha vissuto in prima persona, sin dalla sua infanzia e che ha toccato con mano.

Non solo, quindi, ricordi e notizie della cultura materiale eoliana, che l’autore ha raccolto fra i contadini e fra gli artigiani locali, ma narra, anche, esperienze di vita vissuta in un passato recente e che, ora, intende trasmettere e trasferire alle nuove generazioni per far sì che questo patrimonio inestimabile della civiltà isolana non venga dimenticato, disperso e cancellato dal vortice della modernità, dalla cultura del profitto, dal falso benessere, dal continuo e repentino mutare dei tempi”.

 NOTA DELLA PROFESSORESSA MARIA CHIARA GUZZO

“Ogni uomo è frutto del suo passato. Esperienze, ricordi, gioie, dolori, tutto serve a rendere l’uomo un serbatoio di vita vissuta… Italo Toni ha attinto ancora una volta da questo serbatoio, dando anima ad un passato che non c’è più… ancora una volta, ha scavato nei meandri della sua memoria, per portare alla luce le esperienze e i ricordi di una vita vissuta intensamente… Italo Toni sa che tutto, del passato, può diventare argomento di una storia e così ha dedicato sé stesso alla realizzazione di questo nuovo libro che, senza pretese, vuol essere messaggero di antichi scàmpoli di vita quotidiana. Leggendo questo libro, si assapora il gusto di vivere in modo semplice… si sente il suono di spensierate risate… si intravede lo scenario di una vita dura, ma certamente più vera di quella di oggi… sfogliando le sue pagine, si ripercorrono le esperienze di vita dei nostri nonni e genitori e si ritorna indietro, sentendo quasi la nostalgia di quegli anni densi di valori sinceri e profondi. Anche stavolta l’autore, inoltre, ha arricchito la sua opera con ricerche, documenti storici e dati archivistici; come sempre, Italo Toni ha impreziosito il suo racconto personale con dati socialmente e storicamente importanti, frutto di un lavoro meticoloso e serio. La semplicità con cui scrive Italo Toni è unica… è capace di rendere un piccolo episodio, una storia straordinaria… i suoi ricordi sono nitidi e trasmettono serenità… quella stessa serenità che, forse, oggi manca al cuore di molti di noi…

Marzo 2015