Salina: tutto pronto per l’ottava edizione del SalinaDocFest dal 23 al 27 settembre

22 settembre 2014 Eventi e Manifestazioni Salina

l’attrice di Teheran, nata negli anni Ottanta subito dopo lo scoppio della Rivoluzione Islamica. Due donne in esilio, voluto o forzato, che hanno lasciato la loro terra e hanno scelto di attraversare il Meditarraneo e vivere in Europa.

Quando le ho incontrate a Parigi” – spiega Giovanna Taviani, – ho pensato subito al nostro Festival.

Portiamole a Salina, mi sono detta, a testimoniare la loro esperienza di donne che lottano per affermare la propria identità e rivendicare il proprio talento”.

 

{loadposition banner2}

 

Il Concorso Nazionale è come sempre il cuore della manifestazione, con l’assegnazione del Premio Tasca d’Almerita al Miglior documentario scelto dalla giuria ufficiale –,composta da Pasquale Elia, Gabriella Gallozzi, Wilma Labate, Cristina Piccino, Edoardo Winspeare  e del Premio Signum al documentario più votato dal pubblico.

Il comitato d’onore composto da Paolo e Vittorio Taviani, Bruno Torri, Romano Luperini e Antonio Vitti, assegnerà il Premio Ravesi Dal Testo allo Schermo alla scrittrice Nahal Tajadod per il romanzo “L’attrice iraniana”.