Salina: domenica 14 si sono svolti i festeggiamenti per il Terra Madre Day

16 dicembre 2014 Eventi e Manifestazioni Salina

 

Momenti di confronto, di arricchimento culturale e personale, con la promessa di un progetto di recupero della preziosa memoria storica dei nostri saggi, attraverso una serie di interviste che verranno realizzate presso le loro dimore, cucinando un piatto della tradizione!

{loadposition banner2}

E dopo aver acquistato qualche regalo al mercatino di Natale allestito all’ingresso della struttura, via libera alla distribuzione del pane caldo, di cinque tipologie diverse, preparato da altrettante mani sapienti, condito con pomodoro, olio nuovo, acciughe, origano, e tante altre salsine “home made” dalla ricetta segreta!

Piatto della tradizione le Sfinci di Zucca, realizzate espresse e servite con miele di Ape Nera Sicula o con zucchero e cannella!

Il Segretario di Condotta, unitamente al Fiduciario Salvatore d’Amico, ringraziano tutti i convenuti, con particolare riferimento alla Referente della Comunità “Salina Isola Slow” Marzia Beninati, la Referente di “Filicudi Isola Slow” Daniela Tagliasacchi,  neo – nominata “Delegata di Condotta” per meriti sul campo, i soci attivi Marcello Rando, Roberto Rossello, Daniela Virgona, la Presidente dell’associazione “Amici del Frantoio” Rossella Rando e tutti coloro che hanno partecipato attivamente alla realizzazione dell’evento!

Nello stesso giorno, sulla vicina Ustica, si è celebrato il Terra Madre Day con la seconda Edizione di “A Liùmi”, l’incontro conviviale della Comunità “Ustica Isola Slow”, guidata dalla nostra bravissima Tesoriere di Condotta, Margherita Longo, che scrive così la sua recensione della serata su Facebook:

“In occasione dell’evento sono state preparate la zuppa di lenticchie usticesi – Presidio Slow Food –  di Conci E Giovanni Tacco, frittata di fave di Ustica e menta Fabio Ailara ( veramente l’ha fatta Daniela), macco di fave Ristorante Take Away Carruba, cece di Ustica e cece nero della Murgia (presidio slow food di quelli nella zuppa spaziale di Samantha Cristoforetti) fatti da Margherita, con tocchetti di maiale speziato, insalata di cicerchia e alalunga delle specialità di Maria Cristina , pasta con crema di lenticchie e gamberetti di nassa Ristorante Lo Schiticchio, un affaccio oltre la linea gotica con Pier Silvio Ongaro che ha preparato i fagioli di Ustica con le cotiche.

E per finire ravioli di ricotta dolci all’antica fatti da Carmela mamma di Clementina Tranchina, un assaggio di “Manna” presidio Slow Food e poi scoop: Cuccìa con il vero grano di Ustica, l’antichissima “pilusedda”.

La Cuccìa è stata preparata nella versione tradizionale usticese con il vino cotto e nella versione palermitana con crema di ricotta. Non mancavano né l’olio nuovo del frantoio di Ustica , né il vino Agriturismo Hibiscus né superalcolici di cui non possiamo lasciare traccia sul web”!

Porgendo i saluti del Presidente Regionale di Slow Food Sicilia – Saro Gugliotta – che ha espresso il suo compiacimento per le tante iniziative di Condotta, espressione più pura dei concetti di “Buono, Pulito e Giusto”, vi diamo appuntamento alla prossima occasione d’incontro sull’isola di Filicudi Domenica 28/12 per una serata indimenticabile con l’evento “Il Sapore delle Parole” della Referente Daniela Tagliasacchi, invitiamo a riflettere congeda noci da voi con un pensiero:

“Il rilancio di un turismo destagionalizzato non può prescindere dallo sfruttamento delle risorse e del know how esistenti, nella memoria e nelle tradizioni della nostra terra, nelle tante feste religiose e “pagane”, le uniche che non passeranno mai di moda!

Il Segretario della Condotta
    “Isole Slow Siciliane”

per info e Contatti inviate una mail a isoleslowsiciliane@gmail.com