Da oggi al via il Salina Festival della Musica nel segno dell’ecologia acustica

26 luglio 2016 Eventi e Manifestazioni Salina

L’obiettivo è ascoltare Salina. Sentire il suono del mondo e persino suonarci insieme, come avverrà quest’anno grazie alla partecipazione della flautista Daria Grillocon alcune brevi esibizioni live. Focalizzare la consapevolezza acustica è come scoprire e osservare con nuovi occhi. Un’esperienza affascinante e poetica che vanta già dieci edizioni. Il progetto del Parco Acustico è nel Dna di questo Festival che guarda da sempre al turismo culturale. È uno dei punti di forza che ne determina anche il carattere.

Il Parco Acustico, è nato dal progetto dei Paesaggi Sonori (2006).

È stato inaugurato nel 2007 durante la seconda edizione del Salina Festival che ha sOREviluppato e coordinato un nucleo artistico e scientifico formato sia da Enti che da professionisti: Università Milano-Bicocca, CNR-ITAE di Messina e l’FKL forum per il paesaggio sonoro. con la collaborazione scientifica dell’Università Milano-Bicocca e del Cnr di Messina ed è nato con lo scopo di promuovere, educare e incentivare la cultura ambientale suggerita dall’ecologia acustica (disciplina che studia la relazione tra uomo e ambiente e i suoni prodotti dalla natura stessa o dall’attività dell’uomo). L’obiettivo è sensibilizzare il pubblico sul tema della sostenibilità ambientale attraverso un percorso articolato in varie attività ludiche innovative che prevedono l’intermediazione delle arti.

 

27 luglio, MALFA, ore 18.45. Passeggiata sonora.

Punto di ritrovo chiesa di S.Lorenzo. Si consiglia abbigliamento comodo. La passeggiata sonora sarà guidata da Elio Benenati, capo servizio della vigilanza della Riserva Naturale Orientata “Le Montagne delle Felci e dei Porri”. Quest’anno la flautista Daria Grillo interverrà nel corso della passeggiata con brevi esibizioni live.

La serata del 27 prosegue alle ore 22 sempre a Malfa, in piazza, con “Verso Rio”, concerto di Ajmar-Nicita-Mangialajo trio.

“Verso Rio” è il titolo quanto mai eloquente di un viaggio musicale verso il Brasile, atterrando a Rio de Janeiro, chiudendo gli occhi e perdendosi senza pensieri nelle sonorità che questo meraviglioso trio è in grado di offrire, con la voce e le canzoni di Francesca Ajmar, accompagnata da Carlo Nicita al flauto e Tito Mangialajo Rantzer al contrabasso.

 passeggiata sonora 1

28 luglio, SANTA MARINA SALINA, ore 18.45. Passeggiata sonora.

Punto di ritrovo info point Santa Marina Salina

Si consiglia abbigliamento comodo. La passeggiata sonora sarà guidata da Elio Benenati, capo servizio della vigilanza della Riserva Naturale Orientata “Le Montagne delle Felci e dei Porri”. Il flauto di Daria Grillo ci racconterà quanto la natura sia d’ispirazione per la musica.

La serata del 28 prosegue alle ore 22 al molo di Lingua con il concerto dei Luftig

Luftig è qualcosa di imprendibile come l’aria. E’ il nome del trio di world music composto da Simona Di Gregorio alla voce, organetto, chitarra, kalimba e tamburi a cornice, da Riccardo Gerbino alle tabla e Giovanni Arena al contrabbasso che nell’occasione presentano il loro disco di musiche inedite.

Il Salina Festival della Musica è in programma dal 26 al 31 luglio a Salina (Isole Eolie). La manifestazione, sotto la direzione artistica di Massimo Cavallaro, è giunta ormai alla decima edizione. Il festival è promosso e fortemente voluto e sostenuto dalle amministrazioni comunali di Santa Marina Salina e Malfa, e da una rete di sponsor locali e come sempre coniuga musica, impegno civile e rispetto per l’ambiente. Per questa decima edizione tutta al femminile e un po’ speciale ha deciso di rivolgersi all’universo femminile con il tema “La voce della terra è donna”.

 

L’intero programma della manifestazione è consultabile sul sito: www.salinafestival.it