Iniziata 11°edizione del giro podistico delle Isole Eolie a tappe

5 settembre 2011 Eventi e Manifestazioni Eolie

Vittoria tutta africana, con il keniano William Kibor che ha battuto, con il crono di 22’ e 04”, l’etiope Regasa Bacha (22’ 14”). Tra il primo ed il secondo un divario di soli 10 secondi, che fa presagire un prosieguo di competizione combattuto e spettacolare. Terzo, a poco più di un minuto, il trionfatore delle sei ultime edizioni del giro eoliano, l’emiliano Luigi Guidetti della Corradini Rubiera. La tappa ha visto partire in testa Guidetti e Fausto Barbieri (Gabbi Bologna). Dopo aver controllato la situazione, i due africani hanno raggiunto e superato, al termine della seconda tornata, Guidetti ed hanno fatto corsa solitaria fino al traguardo. Completano l’elenco dei migliori otto uomini: Davide Scarabelli (Atletica Scandiano), Massimo Poggiolini (Atletica 85 Faenza), Davide Nappo (CSI Morbegno), Fausto Barbieri (Gabbi Bologna) e Andrea Zambelli (Atletica Scandiano). Ottima anche la prestazione fornita dal peloritano Corrado Fonseca della Stilelibero, giunto undicesimo e primo dei siciliani. Andamento similare alla gara maschile in quella femminile, con l’affermazione, come da pronostico, dell’etiope Workeba Bekele, che ha chiuso, decima assoluta, dopo 26’ e 14”. La forte atleta della nazionale etiope è partita insieme a Paola Bernardo dell’Atletica Corigliano ed alla messinese Katia Scionti. Le tre hanno percorso insieme metà prova, ma poi è giunto il perentorio allungo della Bekele, al quale ha tenuto, comunque, testa la Bernardo, distanziata alla fine di 20 secondi. Terza Katia Scionti (Stilelibero), quarta Mara Fornasari (Corradini Rubiera) e quinta Elisa Gabrielli (Atletica Brugnera). Domani, infine, trasfemento a Lipari, dove è in calendario l’Acquacalda – Canneto di 6.5 km (partenza ore 10); una prova in linea resa spettacolare dal passaggio alle cave di pomice e dalla discesa in picchiata verso il lungomare di Canneto.

{loadposition adsense468x60}