Il Monty Alexander Trio il 31 luglio a Lipari per “EOLIA IN JAZZ”

25 luglio 2011 Eventi e Manifestazioni Eolie

Il consigliere di amministrazione dell’Ente Teatro, Francesco Rizzo, ha sottolineato l’importanza di questa “apertura” verso le Eolie: “Per specifica volontà del presidente Luciano Ordile – ha spiegato – e dell’intero Consiglio di Amministrazione, anche a seguito degli eventi tellurici che l’estate scorsa avevano minacciato il prosieguo della stagione estiva turistica, Eolia in Jazz nasce dalla volontà di potenziare ancor più l’offerta culturale dell’arcipelago, realizzando eventi di ampio respiro culturale”. Anche il sovrintendente Paolo Magaudda ha messo in rilievo il rapporto con il territorio: “In questa stagione avevamo programmato appuntamenti a Taormina e Lipari. Con grande dispiacere, il primo è stato sospeso a causa di motivi tecnici, attuativi ed economici. Oggi, invece, presentiamo il concerto di Monty Alexander a Lipari ed è per noi motivo di gioia”. Sulla stessa linea il direttore artistico per la musica Lorenzo Genitori, che ha anche ricordato l’opportunità rappresentata dall’avere anche il jazz nella stagione: “Sono particolarmente lieto – ha detto – del ritorno della musica, che una volta si chiamava afroamericana, nel cartellone del Teatro di Messina, per molte ragioni. In primo luogo, perché sono convinto che aprire ad altri generi favorisce l’allargamento della base del pubblico; in secondo luogo, per la possibilità che abbiamo di adempiere al nostro obiettivo di diffusione della cultura, allocandoci in una sede affascinante e prestigiosa come l’Acropoli di Lipari. Grande soddisfazione per questo appuntamento di fine luglio è stata espressa anche dal sindaco di Lipari, Mariano Bruno: “Abbiamo il pregio di ospitare un artista di fama mondiale – ha detto – nello splendido scenario dell’Acropoli, rendendola ancora una volta prezioso teatro di eccezionali eventi culturali e consolidando la collaborazione del Comune con l’Ente Teatro di Messina e riportando il grande jazz a Lipari. Monty Alexander, uno dei maggiori pianisti di tutta la storia del jazz, in una carriera che dura da cinque decenni, ha esplorato a fondo i mondi del jazz americano, della canzone popolare e della musica della nativa Giamaica, trovando in ognuno un sincero spirito di espressione artistica. Lungo questa strada, ha suonato e inciso con artisti provenienti da ogni angolo dell’universo musicale: Frank Sinatra, Tony Bennett, Ray Brown, Dizzy Gillespie, Sonny Rollins, Clark Terry, Quincy Jones, Ernest Ranglin, Barbara Hendricks, Bill Cosby, Bobby McFerrin, Sly Dunbar e Robbie Shakespeare, tra gli altri. La sua caratteristica è quella di “gettare ponti” tra un genere e l’altro, ferma restando la centralità del jazz. Per questa ragione, fra i suoi oltre 70 album, si ricorda sempre “Concrete Jungle”, raccolta di dodici composizioni del connazionale Bob Marley reinterpretate da Alexander con nuovi arrangiamenti basati sul pianoforte.

LIPARI, TEATRO ALL’ACROPOLI Domenica 31 luglio 2011 ore 21,30

 

{loadposition adsense468x60}


Ingresso libero