Eolie in Video-Un Mare di Cinema, assegnati i premi

17 luglio 2011 Eventi e Manifestazioni Eolie

Il primo, è inerente la vicenda della targa in memoria di Peppino Impastato rimossa dalla biblioteca civica di un comune del bergamasco nel 2009. Di contro, nel 2010 a Cinisi (PA), la palazzina appartenuta al boss mafioso Gaetano Badalamenti viene affidata all’associazione Peppino Impastato e trasformata in un centro culturale. Un passo indietro nel 2009 e un passo avanti nel 2010; come si è presentato finora e come sarà per Grasso questo 2011 per quanto riguarda la memoria di un uomo come Impastato? Il procuratore spiega come l’episodio della “targa al Nord” sia un accadimento negativo e insignificante in merito alla lotta alla mafia. Segnala, anche, un importante evento: lunedì 18 c.m. avverrà la consegna delle chiavi della casa di Peppino Impastato al fratello. Piero Grasso sottolinea l’importanza della cultura, e il ruolo vitale che svolgono i vari centri di promozione e di ricerca come quello eoliano nel processo di sempre maggiore sensibilizzazione per sconfiggere la criminalità organizzata. Il secondo quesito della Centurrino verte sulla trasposizione teatrale del testo biografico,  da lui redatto, Per non morire di mafia, portato in scena da Catania a Firenze da Sebastiano Lo Monaco. Se inizialmente Grasso era contrario all’idea di una trasposizione teatrale, in un secondo momento, già dalle prime prove, ha notato un’assoluta fedeltà al suo vissuto che lo ha spinto ad accettare la proposta.

{loadposition adsense468x60} Presente tra il pubblico Osvaldo De Santis, presidente amministratore delegato 20th Century Fox. Si passa, poi, alla consegna dei premi Efesto D’Oro. Il primo dei tre riconoscimenti è andato a Dajana Roncione per Edda Ciano e il Comunista. Ha consegnato il premio Edoardo Bongiorno, figlio di Leonida Bongiorno, il ?Comunista? del film. In seguito viene premiato Graziano Diana per la regia del suddetto film, che riceve il riconoscimento da Adriana Subba, donna di Lipari che vi ha recitato. L’ultima targa è stata conferita a Pasquale Scimeca, regista di Malavoglia. A consegnare il premio, Valentina Spalla dell’Università Ca’ Foscari Venezia. Tocca in seguito ai cortometraggi di questa VIII edizione del concorso “Eolie in Video – Un Mare di Cinema”. Tre sono le menzioni speciali assegnate. La prima va ad Al servizio del cliente di Beppe Tufarulo per l’utilizzo ironico e intelligente della metafora narrativa.

A Deu ci sia di Gianluigi Tarditi va la seconda menzione, conferita per l’ineccepibile qualita’ formale delle sue immagini. Pizzangrillo di Marco Gianfreda si è aggiudicato l’ultima, poiché ha saputo creare, tramite la sua opera, un mondo poetico, suggestivo e affascinante. Il concorso è stato vinto da Io sono qui del regista Mario Piredda, per aver coniugato abilità tecnica alla trattazione di un argomento che spesso viene dimenticato, quale la contaminazione da uranio impoverito dei nostri soldati, impegnati in missioni all?estero. A ritirare il premio il montatore e co-produttore del film, Walter Cavatoi, che ringrazia il pubblico e quanti hanno reso possibile la realizzazione del progetto, e sottolinea che l’obiettivo del lavoro era quello di portare alla luce l’assurdità della guerra e l’innocenza delle sue vittime. Un altro premio viene assegnato a Io sono qui da Giuseppe Nuzzo, direttore artistico del Social Film Festival: il “Golden Spike”. 

La motivazione è la seguente: per aver narrato con originalità e padronanza tecnica uno spaccato di storia contemporanea trattando importanti tematiche sociali quali la disoccupazione, la guerra, l’amicizia e la malattia. Prima di lasciare spazio alle proiezioni, viene consegnata una targa commemorativa da Antonino Saltalamacchia agli studenti dell’Università Ca’ Foscari Venezia che hanno collaborato all’ufficio stampa e al coordinamento video del festival, con l’auspicio di portare avanti questo fruttuoso gemellaggio Venezia-Lipari in futuro. E’ giunto inoltre un messaggio di saluti e congratulazioni dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, storico frequentatore dell’isola di Stromboli e amico di lunga data del Centro Studi Eoliano. La serata si conclude con la proiezione del cortometraggio vincitore Io sono qui a cui segue il tanto atteso Edda Ciano e il comunista, tratto dall’omonimo libro di Marcello Sorgi, giornalista de La Stampa e presenza importante delle iniziative culturali del Centro Studi Eoliano. Il cast del film vede la partecipazione di Stefania Rocca (Edda Ciano), Alessandro Preziosi (Leonida) e Dajana Roncione (Angelina). La regia, porta la firma di Graziano Diana.

Lipari, 17 Luglio 2011

Paola Alioto –  Valentina Spalla